enrico_mazza_014_maxi
Avv. Enrico Mazza

Con la pubblicazione in pre-informazione del 18 luglio, di altre cinque misure di finanza agevolata calabrese, parte un secondo blocco di bandi della nuova programmazione 14-20, dopo il PSR e il bando per l’acquisizione di servizi per l’innovazione, altre cinque opportunità per le imprese calabresi, in particolare :

– Bando progetti Ricerca & Sviluppo;
–  Bando Horizon 2020;
–  Bando macchinari e impianti;
–  Bando ICT;
– Bando internazionazionalizzazione

 

Oltre 35 milioni di euro di dotazione finanziaria con aiuti che vanno dal 70 al 80 % a fondo perduto per innovare e rendere più competitive le imprese che investono in Calabria.

I primi due bandi di competenza del Dipartimento Presidenza, gli altri tre di competenza del Dipartimento Attività Produttive.

Proviamo ad analizzare gli aspetti più salienti comuni a tutte e cinque i bandi, riservandoci, successivamente di analizzarli analiticamente singolarmente.

Intanto tutti hanno lo stesso ambito di applicazione, quello della strategia dello sviluppo intelligente ovvero S3 (Smart Specdializzation Strategy), già presente nel bando per l’acquisizione dei servizi per innovazione. Ambito di applicazione ove sono individuate 7 aree di innovazione e delle traiettorie tecnologiche ben definite.

In tutti i 5 avvisi i soggetti beneficiari sono le PMI che operano in Calabria.

Su questo punto consentitemi di fare una precisazione alla luce dell’ ultima legge di stabilità 2016 ed in particolare di quanto disposto dall’art. 1 comma 821 della legge 28 dicembre 2015, n. 208, dove i liberi professionisti sono stati equiparati alle PMI ai fini dell’accesso alle agevolazioni previste dai Piani operativi POR e PON del Fondo Sociale Europeo (FSE) e del Fondo Europeo di Sviluppo Regionale (FERS), rientranti nella programmazione dei fondi strutturali europei 2014 – 2020. Questo vuol dire che in tutta la nuova programmazione quando indicheremo le PMI quali soggettibeneficiari dovrà intendersi anche i liberi professionisti.

In tutte e 5 le misure gli aiuti rientrano nelle c.d. agevolazioni “de minimis”, fino all’importo massimo di € 200.00,00 per ciascuna impresa.

Anche qui mi si consenta un’altra precisazione tecnica nel ricordare che, per come disposto dal Regolamento (UE) n. 1407/2013, l’importo complessivo dell’agevolazione concessa alla stessa impresa non potrà eccedere su un periodo di tre esercizi finanziari il massimale di 200.000,00 euro.

Ancora tutte le cinque misure, ma ritengo ormai tutte le misure della nuova programmazione, prevedono una modalità di presentazione della domanda e di quanto previsto con modalità esclusivamente online, pena l’esclusione.

Preciso che le domande di agevolazione dovranno essere compilate, previa registrazione, utilizzando la piattaforma Calabria Europa, a partire dal 30° giorno dalla data di pubblicazione, con sottoscrizione digitale.

Questo, a mio modesto avviso, dovrebbe favorire non solo la celerità dell’utilizzazione delle risorse ma soprattutto maggiore trasparenza e monitoraggio delle domande; alla luce di come sono state spese le risorse della vecchia programmazione, poco e male, ma ancora peggio di come sono state gestite, con tempi e burocrazia scoraggianti, vi posso assicurare che per gli addetti ai lavori, non è poca cosa.

Infine l’ultimo aspetto che vorrei analizzare è rappresentato dalle modalità di selezione delle domande. In particolare, tranne per il bando progetti Ricerca & Sviluppo, tutti prevedono una selezione delle domandea ” sportello valutativo ” ovvero, ai sensi dell’art. 5, comma 3 del Decreto Legislativo 31 marzo 1998, n. 123, fatta la verifica di ammissibilità, la valutazione delle domande di agevolazione verranno effettuate secondo l’ordine cronologico di presentazione.

Quanto alle singole dotazioni finanziarie, alle spese ammissibili ed escluse, alle percentuali di contributo, alla documentazione da presentare, alle modalità di erogazione delle agevolazioni, ai criteri di valutazione, ed agli obblighi a carico dei soggetti beneficiari si rimanda al sito di MIA Mondo Impresa Azienda ( www.miaservizi.it) nella sezione “bacheca bandi” o direttamente al seguente link https://www.miaservizi.it/por-calabria-2014-2020/ dove sono stati pubblicati le schede, gli estratti sintetici dei bandi oltre a tutta la documentazione che bisogna raccogliere per allestire una pre-fattibilità che consenta una prima analisi dei presupposti e del punteggio.

Mi riservo, come sopra indicato, di allestire approfondimento ed analisi per singolo bando, onde informare e far conoscere analiticamente dette misure, cercando di rappresentare, come sempre, gli aspetti più significativi e tentando di diffondere il più possibile questi strumenti di finanza agevolata augurandomi di allargare, sempre più, la platea dei beneficiari.

Infine, come sempre, chiudo con un’informazione di servizio comunicando che presso la M.I.A. Mondo Impresa Azienda di Catanzaro (telefax 0961.777029 – sito: www.miaservizi.it – indirizzo e-mail: info@miaservizi.it) tecnici esperti sono disponili, dietro appuntamento, a fornire informazioni utili e necessarie per capirne di più.

Gentile Lettore,

la M.I.A. Mondo Impresa Azienda mantiene attivi tutti i suoi servizi per informare e supportare tutti gli utenti in questo momento difficile.

Pertanto qualora ne avessi necessità, ti invitiamo a fare ogni tipo di comunicazione telefonicamente o via e-mail al seguente indirizzo info@miaservizi.it .

Visita la sezione speciale del nostro portale dove sono disponibili tutti gli aggiornamenti sulle attività messe in campo dal Servizio Nazionale e dal Governo.

#Iorestoacasa #ilLavorocontinua