Emergenza Covid-19: il Governo ha definito le nuove misure della Fase 2

Il DPCM 26 aprile 2020 detta le misure per la fase 2 dell’emergenza epidemiologica da COVID-19, che avrà inizio il prossimo 4 maggio. Le nuove misure si applicheranno fino al 17 maggio.

Il Governo attreverso il DPCM del 26 Aprile ha detto le nuove misure previste per la fase 2 dell’emergenza Covid-19, che dovranno essere attuate dal prossimo 4 Maggio.

In particolare, il DPCM del 26 Aprile:

  • dispone un nuovo elenco di Codici ATECO (All. 3 al DPCM), che individua le attività produttive industriali e commerciali che, a partire dal 4 maggio 2020, potranno ripartire. Le attività che, in virtù del nuovo Allegato 3, non potranno riavviare la produzione possono proseguire se organizzate in modalità a distanza o lavoro agile. Invece, le imprese che riprenderanno le attività il 4 maggio, a partire dal 27 aprile 2020 possono svolgere tutte le attività propedeutiche alla riapertura, tra le quali le attività funzionali all’attuazione dei protocolli di sicurezza anti-contagio (es. sanificazione, pulizia, definizione percorsi ingresso e uscita, approvvigionamento DPI, installazione dispenser disinfettanti, organizzazione degli spazi comuni), nonché ogni altra attività indispensabile a garantire l’effettivo riavvio della produzione al 4 maggio (es. manutenzione, attività conservativa, accensione macchinari, approvvigionamenti). Inoltre, stando al tenore letterale della disposizione, le attività propedeutiche alla riapertura del 4 maggio possono essere intraprese liberamente, cioè senza che sia necessaria la preventiva comunicazione al Prefetto;

Continua a leggere

Emergenza Coronavirus: La Regione Calabria emana nuova ordinanza

Nella tarda serata di ieri, Venerdì 24 Aprile, il Presidente della Regione Calabria, Jole Santalli, ha emanato una nuova ordinanza in merito allle ulteriori misure per la prevenzione e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-2019. Ordinanza ai sensi dell’art. 32, comma 3, della legge 23 dicembre 1978, n. 833 in materia di igiene e sanità pubblica: Disposizioni relative alle attività commerciali consentite ed agli spostamenti delle persone fisiche.

Scarica qui l’ordina n.36 del 24 Aprile.


Per qualsiasi chiarimento in merito potete scrivere a info@miaservizi.it. Se volete aggiornamenti sulle nostre news e sui nostri servizi cliccate MI PIACE sulla pagina Facebook “Mondo Impresa Azienda” o visitare il nostro sito www.miaservizi.it.


Emergenza Coronavirus: Prime anticipazioni sulle regole della Fase 2

Si conferma la linea di Governo anticipata alle Camere dal Premier sulla fase 2 dell’emergenza Coronavirus dal 4 maggioriaperture di attività produttive e commerciali progressive (con qualche debutto a fine aprile)

Uno dei punti centrali dell’atteso programma, messo a punto con l’aiuto delle task force formate dal Governo (gli esperti socio-economici, medico-scientifici e tecnici), è proprio il set di nuove regole per la riapertura di imprese, uffici, negozi.

Entro il 26 aprile, dopo i confronti della task force coordinata da Vittorio Colao, il capo della Protezione Civile, Angelo Borrelli, il commissario all’emergenza Domenico Arcuri, i sindacati, e la cabina di regia Governo Regioni, conosceremo queste regole.

Se dobbiamo aspettare il 26 aprile per conoscere queste regole, nel frattempo ci sono delle linee guida, contenute in uno specifico documento tecnico dell’INAIL sulla possibile rimodulazione delle misure di contenimento del contagio da SARS-CoV-2 nei luoghi di lavoro e strategie di prevenzione. Continua a leggere

Emergenza Covid-19: Dalla Camera di Commercio di Catanzaro 1,5 milioni di euro

Tramite il Fondo Rischi di Garanzia dei Cofidi, la Camera di Commercio di Catanzaro consente l’erogazione di finanziamenti fino a 10 mila euro

La Camera di Commercio di Catanzaro allo scopo di supportare le imprese del territorio in crisi di liquidità, con difficoltà di accesso a fonti di finanziamento, pericolosamente esposte al rischio di divenire vittime dell’usura e della criminalità organizzata come conseguenza diretta dell’emergenza sanitaria da Covid-19, ha deciso di sostenere l’accesso al credito delle micro imprese della provincia attraverso la costituzione di un apposito fondo rischi di garanzia straordinario, in convenzione con il Consorzio di Garanzia per le Piccole e Medie Imprese Calabresi – COFIDI CALABRIA.

La domanda deve essere inoltrata all’indirizzo di posta elettronica certificata, creato appositamente per il bandof19@cz.legalmail.camcom.it“.

I soggetti interessati potranno presentare domanda, firmata digitalmente e in regola con l’imposta di bollo, a partire dalle ore 11.00 del giorno 27/04/2020, esclusivamente tramite PEC.

Scarica il bando e la domanda di presentazione.


Per qualsiasi chiarimento in merito potete scrivere a info@miaservizi.it. Se volete aggiornamenti sulle nostre news e sui nostri servizi cliccate MI PIACE sulla pagina Facebook “Mondo Impresa Azienda” o visitare il nostro sito www.miaservizi.it.