La Regione Calabria lancia “Accogli Calabria”


Concessione di contributi a fondo perduto alle strutture ricettive da parte della Regione Calabria .

Con la pubblicazione in preinformazione in data 20 giugno del bando ACCOGLI CALABRIA, la Regione Calabria intende offrire un sostegno alle imprese appartenenti al comparto ricettivo operanti sul territorio regionale, che hanno subito perdite a seguito della sospensione dell’attività economica per COVID19.

Il Centro studi DLM DIGITAL@B MIA vi riepiloga qui di seguito gli aspetti salienti della misura.

DOTAZIONE FINANZIARIA – La dotazione finanziaria disponibile è pari a € 20.000.000,00 (ventimilioni/00).

BENEFICIARIPossono presentare domanda le imprese che operano nei settori ricettivi identificati nell’allegato 5.

PRINCIPALI REQUISITI DI AMMISSIBILITÀ’ – Alla data di presentazione della domanda, occorre che il beneficiario sia in possesso dei requisiti di ammissibilità previsti nell’art. 2.2 dell’avviso pubblico, tra cui evidenziamo la regolarità contributiva (DURC), la capacità economica finanziaria, quella operativa / amministrativa ecc.

Si precisa che ciascuna impresa può presentare una sola domanda di contributo.

CONTRIBUTO – Il contributo, nella forma di fondo perduto è determinato con riferimento alle presenze turistiche 2018, per le imprese che hanno avviato l’attività nel 2019, il calcolo del contributo farà riferimento alle presenze dell’annualità 2019.

Il valore del contributo varia in relazione della tipologia/classificazione della struttura.

L’importo massimo di contributo concedibile è pari a € 160.000,00.

Comunque l’aiuto non può eccedere l’importo delle reali perdite di fatturato (dal 01/01/2020 al 31/12/2020) certificato da un professionista abilitato.

DOMANDALa richiesta dovrà essere presentata esclusivamente mediante la piattaforma informatica, disponibile sul portale Calabria Europa seguendo le modalità tecniche, le procedure e le tempistiche indicate nell’avviso pubblico definitivo.

Le domande inviate fuori dei termini e non nel rispetto delle regole sopra esposte saranno considerate irricevibili.

Le domande devono essere compilate e inviate secondo il modulo di domanda (Allegato 1) dell’Avviso.

Il modulo di domanda, debitamente compilato, deve essere firmato dal legale rappresentante del soggetto richiedente il contributo.

Le istanze di contributo sono rese nella forma dell’autocertificazione.

Gli aiuti saranno concessi alle imprese richiedenti in base all’ordine cronologico di ricevimento delle domande e fino ad esaurimento delle risorse disponibili.

La procedura valutativa sarà a sportello, (Click Day) ovvero le domande, ammissibili, saranno finanziate fino ad esaurimento delle risorse disponibili.

La valutazione delle domande di contributo, anche se pervenute prima della chiusura dello sportello operativo, ma non accoglibili per l’esaurimento dei fondi disponibili, sarà effettuata successivamente e solo nel caso in cui dovessero rendersi disponibili risorse finanziarie a seguito di rinunce, di decadenze e/o di provvedimenti di disimpegno o riprogrammazione.

Le attività sono espletate dal competente Settore del Dipartimento Turismo Spettacolo e beni Culturali.

EROGAZIONE DEL CONTRIBUTOL’erogazione del contributo concesso:

  • in unica soluzione se il beneficiario attesta una perdita pari o superiore all’importo massimo di aiuto concedibile (€ 160.000,00);
  • in due soluzioni quando non è possibile in sede di domanda determinare le perdite.

NOTE FINALI

Per il bando integrale visitare il sito ufficiale della Regione Calabria o consultare il nostro sito www.miaservizi.it.

Presso DLM-DigitaL@b MIA (Centro Ricerca e Studi Avanzati per l’innovazione e la Digitalizzazione) tecnici esperti dietro appuntamento (0961.777029 – digital@miaservizi.it) sono pronti ad assistere le imprese che intendono candidarsi per beneficiare del contributo a fondo perduto.

 

Scarica qui l’articolo completo La Regione Calabria lancia Accogli Calabria .

 

Lascia un commento