Cambia il calendario fiscale: versamenti delle imposte sui redditi con proroga al 30 settembre 2019 per i soggetti ai quali si applicano gli ISA. Sono esclusi dalla proroga i contribuenti nel regime forfettario e dei minimi.

La novità è contenuta in un emendamento dei Relatori al Decreto Crescita che cambia il calendario delle scadenze Irpef, Ires, Irap e di tutte le imposte dovute a saldo ed acconto.

Il testo dell’emendamento al Decreto Crescita punta a sostituire e superare il DPCM firmato dal Ministro Tria che rinviava dal 1° al 22 luglio la scadenza delle imposte sui redditi.

Non c’è pace per imprese e professionisti che, ad ormai meno di 15 giorni dalla scadenza dei versamenti Irpef, Ires, Irap e delle altre imposte collegate ai redditi 2019, sono in attesa che la proroga venga ufficializzata.

Il Decreto Crescita, approvato dalle commissioni Bilancio e Finanze della Camera, dovrà essere convertito in legge entro la scadenza del 30 giugno, ma già si parla dell’ipotesi fiducia per velocizzare i tempi.

Mentre rimangono invariate le scadenze per tutti i contribuenti per i quali non si applicano gli ISA.


Per qualsiasi chiarimento in merito potete contattare la Nostra struttura al seguente numero 0961.777029 o scrivere a info@miaservizi.it. Se volete aggiornamenti sulle nostre news e sui nostri servizi cliccate MI PIACE sulla pagina Facebook “Mondo Impresa Azienda” o visitare il nostro sito www.miaservizi.it


Gentile Lettore,

la M.I.A. Mondo Impresa Azienda mantiene attivi tutti i suoi servizi per informare e supportare tutti gli utenti in questo momento difficile.

Pertanto qualora ne avessi necessità, ti invitiamo a fare ogni tipo di comunicazione telefonicamente o via e-mail al seguente indirizzo info@miaservizi.it .

Visita la sezione speciale del nostro portale dove sono disponibili tutti gli aggiornamenti sulle attività messe in campo dal Servizio Nazionale e dal Governo.

#Iorestoacasa #ilLavorocontinua