PRESENTATO IL FONDO PER LA CONCESSIONE DI INCENTIVI A SOSTEGNO E PER LO SVILUPPO DELL’ARTIGIANATO CALABRESE

La misura di aiuto è finalizzata alla concessione contributi in conto interessi ed in conto capitale in favore delle imprese artigiane della Regione Calabria.

La presente misura è da intendersi a “sportello” e resterà operativa fino all’esaurimento delle risorse disponibili.

Sono ammissibili le domande relative a finanziamenti bancari deliberati in data successiva al 23 Novembre 2017 (data DGR 580/2017) per investimenti o reintegro di capitale circolante attuati successivamente a tale data; per i soli finanziamenti erogati fino al 30 Giugno 2018, è ammessa l’inoltro della richiesta di contributo al termine di decadenza di 60 giorni decorrenti dall’apertura dello sportello telematico.

Lo stanziamento complessivo è di € 5.600.000,00 di cui:

  • 1.600.000,00 a valere su fondi del Bilancio Regionale;
  • 4.000.000,00 a valere sull’Azione 3.3.1 – Obiettivo specifico 3.3 – Asse 3 del Piano di Azione e Coesione (PAC) 2014/2020.

Possono beneficiare degli interventi agevolativi le imprese artigiane aventi sede in Calabria, con esclusione di quelle appartenenti ai settori riportati nell’appendice “A” al Regolamento, costituite anche in forma di cooperativa o consortile, iscritte negli albi di cui alla legge 443/85.

Gli incentivi saranno:

  • Contributo in conto interessi su finanziamenti destinati a:
  1. ristrutturazione, ampliamento e ammodernamento dei locali posti al servizio dell’attività artigiana dell’impresa o altri interventi di efficientamento energetico (max 30% dell’investimento complessivo);
  2. acquisto di macchinari ed attrezzature, nuove ed usate, posti al servizio dell’impresa;
  3. acquisto di mezzi targati, nuovi ed usati, purché strettamente funzionali al ciclo produttivo e immatricolati come autoveicoli uso commerciale;
  4. acquisto di hardware, software e spese per la realizzazione di siti web;
  5. reintegro capitale circolante finalizzato alla formazione di scorte di materie prime e prodotti finiti.

Le voci di spesa di cui alla lettera a) sono ammesse solo se presentate unitamente alle voci di spesa di cui alla lettera b)Alla data di presentazione della domanda di agevolazione a valere sul Fondo gli investimenti devono essere conclusi.

  • Contributo in conto capitale esclusivamente in abbinamento al contributo in conto interesse e nella misura del 20% della spese ammesse per i seguenti interventi: acquisto di macchinari ed attrezzature, nuove ed usate, posti al servizio dell’impresa; acquisto di hardware, software e spese per la realizzazione di siti web;
  • Contributo per le spese relative all’eventuale costo della garanzia rilasciata dai Confidi.

Inoltre, per gli investimenti di cui alle lettere a), b), c) e d), l’importo massimo del finanziamento ammissibile, non potrà essere superiore ad euro 70.000,00 e inferiore a euro 10.000,00; mentre per il reintegro del capitale circolante di cui alla lettera e), l’importo massimo del finanziamento ammissibile non potrà essere superiore ad euro 35.000,00.

La domanda di ammissione alle agevolazioni, deve essere compilata dal Soggetto presentatore (Istituti di Credito/Associazioni di Categoria e inviata telematicamente entro 7 mesi dalla data di erogazione del finanziamento.

L’originale cartaceo della domanda stampato dalla procedura informatica dovrà essere presentata non oltre 30 giorni dalla data di invio telematico al Soggetto Gestore. Lo sportello è aperto, per i soggetti abilitati all’inserimento ed in possesso delle relative credenziali, a decorrere dal 10 dicembre 2018.


Per qualsiasi chiarimento in merito potete contattare la Nostra struttura al seguente numero 0961.777029 o scrivere a info@miaservizi.it. Se volete aggiornamenti sulle nostre news e sui nostri servizi cliccate MI PIACE sulla pagina Facebook “Mondo Impresa Azienda” o visitare il nostro sito www.miaservizi.it .


Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento